mercoledì 31 maggio 2017

CONFRONTO TRA I CANDIDATI

Laboratorio Scalo, dopo aver incontrato singolarmente i candidati alla carica di Sindaco, ti invita a partecipare al CONFRONTO che si terrà lunedì 05 giugno presso il cinema ARCI.






domenica 14 maggio 2017

CALENDARIO INCONTRI CON I CANDIDATI

Bellincampi Christian lunedì 11 maggio;
Cristofari Fabrizio lunedì 15 maggio;
Pizzutelli Stefano lunedì 22 maggio;
Incitti Fernando giovedì 25 maggio;
Ottaviani Nicola lunedì 29 maggio.

Siamo in attesa di definire la data per il confronto.

martedì 25 aprile 2017

Invito ai candidati a sindaco ad un confronto aperto

Il comitato civico “Laboratorio Scalo” da sempre si è confrontato con gli amministratori allo scopo di dialogare in maniera costruttiva riguardo quelle tematiche che comportino una migliore vivibilità del quartiere Scalo e dell’intera città, senza necessariamente impiegare grandi risorse economiche.
Il comitato ritiene, però, necessario aprire un confronto su temi più ampi, che richiedono pianificazione a lungo termine e investimenti importanti, sempre attraverso un processo di condivisione con la cittadinanza!
Non si può non parlare di una "Piazza" nel cuore del quartiere che costituisca il biglietto da visita della città; oppure non affrontare il tema "Fiume Cosa", con la bonifica delle sponde e la creazione di un percorso prima e un vero e proprio parco urbano successivamente; così come il problema "traffico-parcheggi-trasporto pubblico-inquinamento"! Come non pensare allora alla possibilità, in accordo con le FF.SS., di realizzare una stazione attrezzata, magari sopraelevata, che diventi luogo di comunicazione tra i due lati della ferrovia, superando definitivamente una separazione mai sanata? Ed ancora che ruolo si intende assegnare allo Scalo nella pianificazione futura per lo sviluppo dell'intera città.
Il comitato auspica interventi mirati a migliorare la vivibilità del quartiere e dell'intera città, nell'espletamento delle attività lavorative, culturali e di socializzazione; spazi aperti e vivibili; luoghi di ritrovo e di servizio; una dovuta gestione del traffico, capace si supportare anche la singola attività commerciale. Sarebbe importante ripensare la viabilità di un quartiere prigioniero del traffico, attraverso interventi mirati ed organici, ridisegnando rotatorie in luogo di incroci molto spesso pericolosi e sistemi di sensi unici tali da permettere un più facile deflusso delle auto.
Questi sono solo alcuni dei temi sui quali Laboratorio Scalo intende confrontarsi, in maniera costruttiva, nel rispetto della sua natura apartitica, con tutti i candidati a sindaco.
Si invitano pertanto tutti gli interessati a contattare il comitato attraverso l'indirizzo mail laboratorio.scalo@gmail.com, per organizzare gli incontri.

Altrettanto gradito sarà il contributo di tutti quei cittadini che vorranno partecipare in prima persona agli incontri per segnalare problemi e proporre soluzioni, laddove essi siano portatori di richieste legittime e proposte di soluzione concrete nell'interesse di tutta la collettività.
Comitato Civico Laboratorio Scalo
Anselmo Pizzutelli

Che aria tira?






venerdì 24 febbraio 2017

glié Bravante e glié Zampitt

Si è svolta presso l’Aula Magna dell’Istituto di Scuola Superiore “Luigi Angeloni” di Frosinone, un’importante manifestazione che ha visto protagonisti gli studenti dell’indirizzo di Abbigliamento e Moda “Produzioni Tessili Sartoriali” dell’Istituto ed il “Comitato Civico Laboratorio Scalo” di Frosinone. Presenti il Prefetto S.E. Emilia Zarrilli, il Sindaco Avv. Nicola Ottaviani, il Vicario dell’USR Lazio (Ufficio VII – Ambito Territoriale Provincia di Frosinone) Dott. Pierino Malandrucco, il Presidente del Comitato Civico Laboratorio Scalo Dott. Anselmo Pizzutelli e naturalmente il Dirigente Scolastico Prof.ssa Teresa Orlando, insieme agli studenti. Sono stati presentati i costumi di due maschere che fanno parte della storia della Ciociaria e che per qualche anno sono cadute nel dimenticatoio: il Bravante e lo Zampitto. Il Bravante è un brigante spavaldo e spaccone, dal portamento tronfio, mentre lo Zampitto è un soldato dello stato pontificio che da la caccia ai briganti antipapali.
Il Comitato Civico Laboratorio Scalo ha proposto, qualche mese fa, la realizzazione dei costumi riguardanti questi due importanti personaggi della storia locale, all’Istituto Luigi Angeloni, che accogliendo con entusiasmo l’iniziativa ha realizzato un lavoro di documentazione e ricerca, consentendo la fedele realizzazione degli stessi. Il lavoro è stato portato avanti con partecipazione di tutti gli alunni dell’indirizzo Abbigliamento e Moda, guidati dalle professoresse Ezia Fabrizi, Maria Di Fruscia, Silvana Marano, Laura Vitaterna, coadiuvate dalla prof.ssa M. Teresa De Bernardis e dirette dalla Dirigente Prof.ssa Teresa Orlando. L’intento del progetto è stato quello di creare una sinergia tra l’istituzione scolastica, gli enti territoriali e le associazioni ma, soprattutto, quello di infondere ai giovani studenti il senso delle istituzioni, dell’appartenenza e riconoscimento delle proprie radici attraverso lo studio, la creatività, la condivisione, la convivialità. Le autorità presenti sono state tutte concordi nel riconoscere l’importanza di tale avvenimento e nell’esprimere i complimenti a tutti coloro che si sono cimentati in questa lodevole attività. “Far scoprire alle giovani generazioni e far riscoprire a noi adulti la figura di due importanti personaggi della storia della nostra terra, valorizzando al contempo le risorse dell’indirizzo di Abbigliamento e Moda Produzioni Tessili Sartoriali. Sfruttare le nostre tradizioni e i tanti eventi della nostra terra anche a scopo turistico, rilanciando magari l'indirizzo turistico dell'Istituo stesso", queste le parole del Presidente Anselmo Pizzutelli. Il Prefetto ha esortato i ragazzi a conoscere la storia della terra in cui vivono e a prenderse cura, mentre il Sindaco si è soffermato su uno stereotipo di ciociaro e ciociaria che non corrisponde alla realtà, invitando i ragazzi ad essere orgogliosi delle proprie origini.

La presentazione dei costumi è stata accompagnata oltre che dalla proiezione di video, dalla realizzazione di una mostra grafica e manufatti d’abbigliamento di costume (Bravante e Zampitto), dalla recita di alcune poesie dialettali da parte dell’attore Valerio Germani. Grazie a questo lavoro, da oggi il Carnevale di Frosinone ha di nuovo le sue maschere in carne ed ossa! Per tutti quelli che sono curiosi di vederle, l’appuntamento è per martedì grasso, durante la sfilata del corteo della Festa della Radeca!